Il progetto Flying at the speed of light è una ricerca concettuale sul dar forma alla velocità. 

Le immagini sono basate sul concetto di movimento relativo e sulla percezione di esso. Non vi è uno spazio definito all’interno del quale si svolge l’azione ma, osservando in serie le immagini, si percepisce il senso di vuoto e la presenza della luce. L’osservatore ha la sensazione di essere proiettato in movimento ad una velocità prossima a quella della luce e più guarda avanti, più si accorge di non essere solo. Riesce ad intravvedere la presenza di un’altro oggetto, il quale viaggia ad una velocità superiore. Si percepisce la sua scia ma non la forma esatta. Il suo avanzare è evidente, così come la sua scomparsa in un bagliore di luce. Le immagini possono essere interpretate come una serie di fotogrammi da riprodurre in rapida successione.

Il progetto è stato presentato al concorso PRIX DE LA PHOTOGRAPHIE PARIS - 2018 (PX3) nella categoria FINE ART - ABSTRACT e DIGITALLY ENHANCED.

 
  • FATSOL_A00
  • FATSOL_A01
  • FATSOL_A02
  • FATSOL_A03
  • FATSOL_A04
  • FATSOL_A05